Panoramica sulle proprietà e sui metodi di rilevamento dei diamanti sintetici oggi sul mercato

I diamanti sintetici dal 2015 hanno fatto un prodigioso balzo in avanti nel mercato. Per i primi 60 anni successivi alla loro prima riuscita sintesi del 1953 da parte di Asea in Svezia (diamante sintetico HPHT monocristallino) e del 1952 per opera…

Leggi il seguito

Dalla Val di Fiemme ai mercati internazionali: il colorimetro per diamanti Made in Trentino

Il prossimo 13 giugno andrà in scena a Cavalese (TN) “Fiemme, dal legno ai diamanti”, un incontro aperto tra il mondo dell’imprenditoria, della ricerca, dell’istruzione e della politica, organizzato dalla Fo…

Leggi il seguito

Sindrome da Guinness Book of Records. Dietro il super diamante di 706 carati trovato dal pastore si staglia il dramma della Sierra Leone

La formidabile risonanza della notizia non stupisce. Solo nel 1972 in Sierra Leone s’era rinvenuto un diamante più grande (Star of Sierra Leone, 968,9 carati). Tutte le carte sono in regola, il tam tam dei media è…

Leggi il seguito

DPA e SIGNET, strategie per i diamanti: dall’attacco alla difesa, dalla promozione alla verifica dei sintetici

Cosa aiuta a mantenere le quote di mercato dei diamanti e la loro appetibilità come beni di consumo? Per lunghe decadi ci aveva pensato solo DTC (De Beers) che, in qualità di quasi monopolista, prese in carico il …

Leggi il seguito

Esame e identificazione dell’origine sintetica dei diamanti incolori e fancy utilizzando una lampada UV e un polariscopio montato su un microscopio

Più di 600 diamanti sintetici di origine incerta, inferiori al carato, sono stati inviati nel 2012 ai laboratori di Anversa e Hong Kong per essere certificati. Questo articolo è stato scritto dopo la presentazione alla Conferenza GIT 2012 di Bangkok …

Leggi il seguito