Riprendersi la Tanzanite: le aste del Governo di Dar Es-Salam per ora non ci riescono

Il Primo Ministro tanzaniano Kassim Majaliwa ordina un’indagine e punta senza indugi il dito contro “i cartelli che impediscono al governo di ottenere entrate dalle aste di tanzanite”. Le autorità del paese africano, unico produttore al mondo di questa preziosa varietà blu di zoisite, avevano iniziato a commercializzare grezzi e gemme tagliate in una prima asta internazionale tenutasi a Dar Es-Salam dal 9 al 12 agosto 2016. Le operazioni di vendita hanno offerto a compratori internazionali materiale proveniente non solo da Tanzanite One (impresa da tempo leader nell’estrazione), ma anche di Franone Mining and Gems Company, Tanzanite Africa Ltd, Chusa Mining Ltd e Laizer & Partners. Risultati venduti 318.033,17 grammi di grezzo assieme a 3.274,70 carati di tanzaniti lavorate per entrate rispettivamente di 2.9 milioni e di 547.786 US$ con diritti del governo per un ammontare di 173.203 US$. Un po’ di conti: la produzione è salita del 17% dal 2008 al 2013, da 768 a 900 tonnellate e nel 2015 l’export ha toccato i 4,4 milioni di US$ con 223.979 US$ in royalties, una cifra che sorprende in negativo e che non può essere ritenuta realistica dagli addetti ai lavori. I dati possono certo rivelare lo stato di salute di questo ramo minerario prezioso ma al contempo fotografano con chiarezza il fenomeno dell’emorragia delle transazioni verso i paesi vicini, Kenia prima di tutti. Sul giornale online tanzaniano “The Citizen” il tema della tanzanite come risorsa che smarrisce di continuo l’aggancio con le opportunità di sviluppo del paese ritorna spesso. Sulle pagine recentemente ha trovato spazio l’idea di un modello De Beers. Ciò sarebbe possibile grazie alla fortuna di veder collocata tutta la tanzanite del mondo nella sola area di Merelani. Resta però da vedere come possa un singolo Stato africano applicare un piano di controllo sulle proprie risorse preziose senza un adeguato appoggio internazionale.

Gem News a cura della redazione di Trasparenze News, pubblicato su Rivista Italiana di Gemmologia n. 1, Maggio 2017.

(© TheCitizen.co.tz)

Rivista Italiana di Gemmologia

La Rivista Italiana di Gemmologia è un network informativo per Gemmologi e per professionisti quotidianamente impegnati nel settore delle pietre preziose. Rivista Italiana di Gemmologia, the Italian Gemological Review, is a communication project masterminded by Trasparenze Group aiming to start in Italy a broad information framework for Gemologists as well as professionals involved daily in the gemstone business.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *